Artedo - Ente Accreditato MIUR ai sensi della Direttiva Ministeriale 90/2003 con decreto prot. AOODPIT.852 del 30/07/2015


5 e 6 ottobre 2019 - "INTEGRAZIONE FRA LA DANZAMOVIMENTOTERAPIA E LA TEATROTERAPIA: ASPETTI COMUNI E DIFFERENZE"

Il 5 e 6 ottobre 2019 dalle 9.00 alle 18.00 presso la sede didattica di ARTEDO-BARI, si svolgerà il laboratorio “INTEGRAZIONE FRA LA DANZAMOVIMENTOTERAPIA E LA TEATROTERAPIA: ASPETTI COMUNI E DIFFERENZE"

condotto da  Alberto Cacopardi

Laboratorio aperto a tutti

valido per la formazione degli allievi delle scuole Artedo.

 

Abstract del laboratorio

In questo laboratorio vengono illustrate, sperimentate e consapevolizzate le differenze e analogie fra la Teatroterapia e la Danzamovimentoterapia, dal punto di vista storico metodologico ed esperienziale e le relative applicabilità di una delle due diverse discipline e dell’integrazione di queste. Verranno proposte esperienze che si collocano nel punto di incontra fra queste due discipline, stimolando la riflessione sul valore aggiunto che offre l’integrazione dei linguaggi e i rischi che la proposta potrebbe incontrare.

Tappe del seminario:

Contatto col sé corporeo: lavoro sull'ascolto proprio-percettivo sottile delle sensazioni collegate alle tensioni muscolari che caratterizzano la postura nucleare dell'individuo.

Potenziamento e disponibilità: pratiche di attivazione corporea integrata e che sviluppano la disponibilità psico-corporea al movimento (sia per il movimento interno che esterno). L’attività utilizza perlopiù i movimenti propri delle tappe evolutive umane.

Analisi del personaggio a partire dalla postura dell’individuo

Tecniche ed analisi di improvvisazioni integrate (Teatro e Danza Movimento Terapia).

 

Leggi tutto: 5 e 6 ottobre 2019 - "INTEGRAZIONE FRA LA DANZAMOVIMENTOTERAPIA E LA TEATROTERAPIA: ASPETTI COMUNI...

8 e 9 giugno 2019 - "IO-TU-NOI: UN ABBRACCIO CHE DANZA – LA DANZATERAPIA NELLE AZIENDE"

l' 8 e 9 giugno 2019 dalle 9.00 alle 18.00 presso la sede didattica di ARTEDO-BARI, si svolgerà il laboratorio “IO-TU-NOI: UN ABBRACCIO CHE DANZA – LA DANZATERAPIA NELLE AZIENDE"

condotto da  Simona  Zaccagno

Laboratorio di Musicoterapia aperto a tutti

 

Abstract del laboratorio

Scoprire come la danzaterapia possa essere portata e proposta all’interno delle aziende per creare e ricreare il gruppo di lavoro.

Durante il laboratorio verrà proposto l’uso della danza e in particolare del ballo del tango come attività di Team Building, scoprendo cosa comporta una proposta di questo genere e come poter adattare esperienze ed attività di danzaterapia a tale contesto.

Oltre a favorire riflessioni sul linguaggio del corpo, un Team Building con il Tango e la danza offre un'opportunità utile per soffermarsi, su temi quali la fiducia, la responsabilità, la guida e l'essere guidati (quindi leadership e followership), la comunicazione persuasiva, la motivazione, la gestione degli imprevisti, la gestione del tempo, la creatività e l'intelligenza emotiva.

 

Leggi tutto: 8 e 9 giugno 2019 - "IO-TU-NOI: UN ABBRACCIO CHE DANZA – LA DANZATERAPIA NELLE AZIENDE"

25 e 26 maggio 2019 - "MUSICOTERAPIA, PROPEDEUTICA MUSICALE E INTEGRAZIONE: INTRODUZIONE ALL’ORFF GORDON"

Il 25 e 26 aprile 2019 dalle 9.00 alle 18.00 presso la sede didattica di ARTEDO-BARI, si svolgerà il laboratorio “MUSICOTERAPIA, PROPEDEUTICA MUSICALE E INTEGRAZIONE: INTRODUZIONE ALL’ORFF GORDON"

condotto da  Angelo  Molino

Laboratorio aperto a tutti

AREA CLINICA

valido per la formazione degli allievi delle scuole Artedo.

 

Abstract del laboratorio

Scopo del laboratorio è di poter dare a tutti gli allievi una introduzione al metodo misto Orff Gordon, vero e proprio portale per la propedeutica alla musica, intesa sia come teoria vera e propria ma anche come approccio allo strumentario, al movimento strutturato e quindi alla consapevolezza della propria corporeità connessa strettamente all’uso dei suoni. Attualmente    nella societa’ moderna si avverte sempre di più il bisogno di assorbire nei diversi paesi il flusso multietnico delle nuove migrazioni e , soprattutto in ambito scolastico, la Musicoterapia e la propedeutica Musicale svolgono una funzione Integrativa fondamentale per trasformare le differenze culturali  e sociali in una ricchezza che permetta ai nuovi arrivati (nei gruppi classe o semplicemente nei nuovi ambienti condivisi in cui si vive) di aggiungere i propri “colori” e non di mostrarli come “alieni” o semplicemente “ diversi e sconosciuti , quindi da temere”. Nel laboratorio si potranno   vivere momenti in cui sperimentare creativamente la propria sensibilità e la propria cultura musicale sarà uno strumento potente da cui attingere per esprimersi e attraverso la guida del Musicoterapeuta, con una formazione anche pedagogica, i partecipanti saranno accompagnati nelle possibilità di poter analizzare e modificare il comportamento degli Alunni/Utenti del proprio lavoro attraverso l’uso del linguaggio Musicoterapico. Il laboratorio si articolerà in due fasi. I partecipanti sperimenteranno gli elementi di base del metodo di propedeutica alla musica del Prof. Edwin Gordon e di Carl Orff con la possibilità di creare uno stile di approccio personale alla relazione con i singoli utenti e con i gruppi classe di lavoro.

Leggi tutto: 25 e 26 maggio 2019 - "MUSICOTERAPIA, PROPEDEUTICA MUSICALE E INTEGRAZIONE: INTRODUZIONE ALL’ORFF...

AREA CLINICA

In questa area sono inseriti i laboratori che trattano tematiche legate all'approccio clinico delle arti terapie, che mirano alla ricostruzione del sé attraverso le varie discipline. 

Le finalità dell'area clinica sono la modalità di intervento e le modalità di pratica, verso terzi, per ottenere il recupero della sua identità personale, della integrazione del singolo nel gruppo, migliorando il tono dell’umore, cercando di recuperare memoria, linguaggio ed attenzione.

 

 

Leggi tutto: AREA CLINICA

AREA RELAZIONALE

In questa area sono inseriti i laboratori mirati a sviluppare la relazione d'aiuto e la relazione tra individui.
 
Sviluppare concetti come empatia, comunicazione, transfert e contro transfert, si arriva a capire meglio ed al tempo stesso migliorare l'insieme delle comunicazioni del sistema sociale, sia nella coppia come nel piccolo gruppo che nel grande gruppo.
 
Dal contatto del proprio sé al contatto con l'altro.

 

 

 

Leggi tutto: AREA RELAZIONALE

AREA CRESCITA PERSONALE

In questa area sono inseriti i laboratori che, attraverso l'esperienza, portano i partecipanti ad uno sviluppo della personalità e delle varie sfaccettature caratteriali.
 
La crescita personale è la capacità di assimilare le esperienze, che la vita ci sottopone, introiettandole a servizio della propria personalità.
 
 
Pertanto vengono potenziate e valorizzate le proprie capacità.
 
La crescita personale, sana, aiuta l'individuo ad accettare i cambiamenti, i distacchi, l'evoluzione continua della vita, ed è legata al contatto con il proprio sè.

  

 

Leggi tutto: AREA CRESCITA PERSONALE

14 e 15 settembre 2019 - "LA POSIZIONE D'ASCOLTO"

Il 14 e 15 settembre 2019 dalle 9.00 alle 18.00 presso la sede didattica di ARTEDO-BARI, si svolgerà il laboratorio “LA POSIZIONE D'ASCOLTO"

condotto da  Valerio Cadeddu

Laboratorio aperto a tutti

valido per la formazione degli allievi delle scuole Artedo.

 

Abstract del laboratorio

Il laboratorio sviluppa i temi inerenti la posizione d'ascolto secondo due momenti paralleli, ma integrati didatticamente.

Il primo prevede la confidenza con i propri schemi corporei, ed il riconoscimento delle singole preferenze o abitudini riguardo il modo di reagire la suono.

La seconda fase tenta di suggerire tecniche con le quali si possano rendere più flessibili gli schemi corporei secondo due approcci fondamentali:

- l'ascolto di sequenze musicali utili a capire le funzioni neuromuscolari in gioco e,

- l'osservazione consapevole di un certo numero di funzionamenti soggettivi nell'emissione cantata di semplici intervalli musicali appositamente studiati.

Verranno discussi i modelli principali di funzionamento individuale che un operatore di arti terapie può incontrare nella professione.

La comprensione del modo di ascoltare e della postura migliore per ottenere la maggior quantità e qualità di informazioni attraverso il suono, sarà finalizzata a stimolare un primo allenamento all'elasticità per porsi all'ascolto dell'altro e della sua variabilità di risposte.

Leggi tutto: 14 e 15 settembre 2019 - "LA POSIZIONE D'ASCOLTO"

21 e 22 settembre 2019 - "TEATRO DENTRO TUTTI"

Il 21 e 22 settembre 2019 dalle 9.00 alle 18.00 presso la sede didattica di ARTEDO-BARI, si svolgerà il laboratorio “TEATRO DENTRO TUTTI"

condotto da  Viviana  Sannino

Laboratorio aperto a tutti

valido per la formazione degli allievi delle scuole Artedo.

 

Abstract del laboratorio

Il teatrodentrotutti è uno strumento attraverso cui una persona o un gruppo prende possesso delle proprie capacità di riuscire ad autoesprimersi. Poichè gli aspetti di espressione sono commisurati all’aspettativa del soggetto stesso, non può essere semplicemente una scenetta, dev’essere qualcosa che abbia un valore nella direzione dell’affermazione e della rappresentazione di sé. Talvolta la cornice che forniscono gli attori può dare questo livello in più di affermazione ai partecipanti. Sono molte modalità e le forme che può assumere il teatrodentrotutti: può essere un gioco costruito sul ritmo, può essere l’espressione attraverso un testo di un oggetto collettivo, o la costruzione di oggetti separati che diventano un oggetto collettivo. In questo modo l’esperienza da la dimensione della propria affermazione nel mondo e non solo la sensazione di aver fatto un gioco.

Il teatrodentrotutti, nella sua forma originaria, è un’esperienza di coinvolgimento teatrale in cui un narratore o un gruppetto di attori mette in scena un testo. Il testo è formato da scene interpretate dagli attori ed altre improvvisate dal pubblico presente. Gli attori formano i gruppi ed aiutano i partecipanti a mettersi in scena, fosse anche solo con un movimento in gruppo.

Le scene degli attori (o del narratore) sono già preparate, mentre ad ogni gruppo, in cui è stato diviso il pubblico, viene dato un canovaccio che racconta la scena da rappresentare.

Non c’è distanza fra l’attore e il personaggio che interpreta, la storia proposta non viene parodiata: si fa sul serio. Se il personaggio o la storia sono divertenti o provocatori questo sarà l’andamento della rappresentazione; ma se sarà drammatica, tale resterà.

Questa regola nasce dall’osservazione che molto spesso la paura del giudizio, la sensazione di incapacità, la drammaticità di un testo spaventano lo spettatore–attore: molto spesso, poi, gli adulti pensano che gioco e divertimento significhi non prendere sul serio le cose; eppure i bambini sono serissimi quando giocano e un gruppo di persone che gioca a carte o fa una partita di calcetto sono severissimi nel rispetto delle regole e nella ricerca del gioco di squadra, ecco il teatrodentrotutti appartiene a questo tipo di giochi.

Leggi tutto: 21 e 22 settembre 2019 - "TEATRO DENTRO TUTTI"

2 e 3 novembre 2019 - "ATTORI AL LAVORO"

Il 2 e 3 novembre 2019 dalle 9.00 alle 18.00 presso la sede didattica di ARTEDO-BARI, si svolgerà il laboratorio “ATTORI AL LAVORO"  -  Laboratorio teatrale per la formazione in gruppi di lavoro

 

condotto da  Claudia Calcagnile

Laboratorio aperto a tutti

valido per la formazione degli allievi delle scuole Artedo.

 

Abstract del laboratorio

Il teatro all’interno delle aziende ha lo scopo di unire l’arte e il business applicando le metodologie tipiche dell’arte teatrale in ambito formativo.

Il Teatro d'Impresa è una metodologia formativa che attraverso le tecniche e gli strumenti propri dell'arte teatrale permette di migliorare la comunicazione interna dell'azienda, motiva i lavoratori, creando un ambiente più produttivo, più efficace e più piacevole. Lo strumento che si utilizza è un “teatro attivo”, non una mera ripetizione di un testo classico, ma un teatro che dia a tutti la possibilità di esprimersi utilizzando un linguaggio che incontra e valorizza le differenze e le potenzialità di ognuno. Il gruppo è guidato attraverso le tecniche base del Teatro d’Improvvisazione: una metodologia performativa che fonda le sue regole sul gioco e che pertanto non ha bisogno di essere insegnata, in quanto ogni individuo ne è già in possesso. Il laboratorio teatrale è un’occasione di confronto e formazione sui fattori e sulle dimensioni che condizionano la costruzione di un gruppo attento al proprio benessere e a quello degli altri. I partecipanti, durante l’esperienza formativa, affrontano i seguenti temi: il gioco come motore del laboratorio, l’esplorazione e il riconoscimento del corpo nello spazio e nella relazione con gli altri, la consapevolezza spaziale, la creatività, la fiducia e la cooperazione.

Leggi tutto: 2 e 3 novembre 2019 - "ATTORI AL LAVORO"

30 e 31 marzo 2019 - "LA VOCE DELLA DANZAMOVIMENTOTERAPIA: COMUNICAZIONE - PAROLE, VOCE, VOCALITÀ IN DMT ESPRESSIVA ED EXPRESSION PRIMITIVE"

Il 30 e 31 marzo 2019 dalle 9.00 alle 18.00 presso la sede didattica di ARTEDO-BARI, si svolgerà il laboratorio “LA VOCE DELLA DANZAMOVIMENTOTERAPIA: COMUNICAZIONE - PAROLE, VOCE, VOCALITÀ IN DMT ESPRESSIVA ED EXPRESSION PRIMITIVE"

condotto da  Federico  Caporale

Laboratorio aperto a tutti

valido per la formazione degli allievi delle scuole Artedo.

 

Abstract del laboratorio

“Certe cose si possono dire con le parole, altre con i movimenti, ma ci sono momenti in cui si rimane senza parole, completamente perduti e disorientati, non si sa più che cosa fare.                                                      A questo punto comincia la danza” (Pina Bausch)

Nel corso del workshop il conduttore accompagnerà il gruppo in un viaggio dal verbale (parole ascoltate, scritte, pronunciate), giocheremo con il paraverbale (voce, suono, etc) per approdare al preverbale (vocalizzi). Sonorità e canti ci porteranno in una dimensione ora ludica ora spirituale. Visualizzazioni guidate nella dinamica e nel movimento/danza riporteranno infine il gruppo in una dimensione verbale (parole del conduttore) attraverso un’esperienza dinamica funzionale all’uscita dalla dimensione fusionale e transpersonale in favore di quella personale.

Parole che definiscono o che nascondono. Parole che ci raccontano di mondi irreali, fantastici, impossibili. Parole adatte, efficaci, lapidarie, parole d’amore, di dolore. Parole inventate, segrete, parole non dette. Se è vero che il corpo non mente, le parole troppo spesso ci raccontano altro.

Le parole sono ambigue, sono parte del linguaggio e della comunicazione, vivono in simbiosi con il para-verbale e il linguaggio del corpo. Sono poesia, haiku, antichi linguaggi non ancora decifrati. Le parole sono suono, voce, forma, hanno corpo. Sono calligrafia, spazio, architettura, peso. Hanno un flusso, una pulsazione, sono forse vive? Le parole sono movimento? Le parole danzano?

Le parole sono “testimoni” che viaggiano da un corpo all’altro, rese vive e vitali da chi le pronuncia, le ascolta, le legge. Le parole difficilmente ci lasciano indifferenti, piuttosto ci emozionano, ci feriscono, ci scuotono, ci sostengono. Il mondo delle Arti Terapie è ricco di parole, scritte, narrate, recitate, cantate, gridate, sussurrate, danzate, pensate, espresse? Che ruolo hanno dunque le parole in DMT? Sono una risorsa, una chiave di accesso a un livello altro (non verbale, simbolico)? o una ridondante appendice, la risposta al morboso bisogno di “definire” l’indefinibile, di “catalogare” l’inedito, di “interpretare” il sentire?

La parola rappresenta una necessaria e preziosa risorsa nell’ambito della DMT e delle Arti Terapie.

Leggi tutto: 30 e 31 marzo 2019 - "LA VOCE DELLA DANZAMOVIMENTOTERAPIA: COMUNICAZIONE - PAROLE, VOCE, VOCALITÀ...

Contatti Bari

Scuola Artedo Bari
 

Contatti Sede Nazionale

Artedo - Polo Mediterraneo delle Arti Terapie e delle Discipline Olistiche

Viale Oronzo Quarta 24, 73100 Lecce

Sei qui: Home Laboratori